Linfodrenaggio

0
(0)

Negli ultimi anni, si è sentito spesso parlare dei benefici del linfodrenaggio. Sempre più persone decidono di sottoporsi a questo trattamento per favorire l’eliminazione dei liquidi stagnanti e delle tossine. Se anche tu stai valutando l’idea di richiedere un massaggio di questo tipo, ti consigliamo di dedicare qualche minuto alla lettura di questo breve articolo! Una volta che avrai tutte le informazioni di cui hai bisogno, potrai decidere se il linfodrenaggio manuale è il trattamento che fa al caso tuo!

Foto di linfodrenaggio gambe
Esempio di linfodrenaggio gambe

Linfodrenaggio: Che cos’è?

Quando si parla di “linfodrenaggio”, ci si riferisce ad un tipo di massaggio lento e delicato, che segue il percorso naturale del flusso linfatico. Attraverso le manipolazioni ripetitive svolte dal massaggiatore,  la linfa viene spinta in direzione dei gangli linfatici. L’attivazione della linfa a sua volta favorisce la stimolazione della circolazione sanguigna e un aumento del benessere generale.

Uno dei metodi più utilizzati ai nostri giorni è il cosiddetto “linfodrenaggio Vodder”. Il suo ideatore Emile Vodder stabilì 7 regole fondamentali che tuttora rappresentano i punti cardine di questa tipologia di massaggio:

  1. Manualità: le manipolazioni devono essere eseguite manualmente e senza l’utilizzo di macchinari.
  2. Scarico iniziale: aiuta a liberare le stazioni linfatiche principali dalla linfa stagnante.
  3. Settorialità: è utile dividere le parti anatomiche in ulteriori settori, per eseguire un massaggio più preciso.
  4. Priorità: è consigliabile iniziare il massaggio prima su alcuni settori e successivamente su altri.
  5. Direzione: il verso del massaggio deve essere quello normale fisiologico.
  6. Pressione: deve essere leggerissima e delicata.
  7. Velocità: il massaggio deve essere più lento rispetto ai massaggi tradizionali, in modo da garantire il rispetto dell’andamento della linfa nei vasi.

Sia il metodo Vodder che il metodo Leduc si fondano su due principi fondamentali: le manipolazioni devono cominciare dalla zona del collo e i muscoli del paziente non devono essere in tensione. Inoltre, il massaggio deve essere totalmente indolore e il paziente deve riposare per circa 15-20 minuti al termine del trattamento.

Ora che abbiamo compreso in cosa consiste esattamente questo tipo di massaggio, cerchiamo di capire quali sono i benefici che ne derivano.

Linfodrenaggio risultati

Come accennato, questo massaggio manuale aiuta a stimolare il drenaggio dei liquidi stagnanti. Il drenaggio linfatico a sua volta apporta al nostro organismo i seguenti benefici:

  • Purifica la linfa dalle scorie e dalle tossine
  • Aiuta il corpo a riassorbire i liquidi
  • Riduce le infiammazioni
  • Favorisce la circolazione sanguigna e linfatica
  • Aiuta ad accelerare la guarigione dei tessuti
  • Previene la formazione di edemi
  • Produce un effetto rilassante e aumenta il benessere psico-fisico
  • Aiuta a contrastare la cellulite e la ritenzione idrica
  • Ha un’azione sedativa contro il dolore
  • Contribuisce a migliorare le difese immunitarie dell’organismo
  • Aiuta a prevenire la formazione di borse e rughe sul viso
foto di linfodrenaggio viso
Linfodrenaggio viso

Abbiamo compreso quindi che il massaggio linfodrenante può offrire innumerevoli benefici al nostro organismo. Ma che dire delle controindicazioni? Scopriamo insieme quali sono le controindicazioni legate a questa particolare tecnica di massaggio!

Linfodrenaggio controindicazioni

Proprio come tutti i trattamenti, anche questo non può essere eseguito su tutte le categorie di pazienti. Ad esempio, coloro che soffrono di tumori maligni in metastasi, di infezioni acute o di insufficienza cardiaca scompensata non dovrebbero sottoporsi ad un massaggio linfodrenante. Inoltre, il linfodrenaggio è sconsigliato anche ai pazienti che soffrono di infiammazioni gravi o che sono guariti recentemente da una trombosi venosa. Che dire invece del linfodrenaggio in gravidanza? Questo tipo di massaggio può essere eseguito su donne in gravidanza solo in assenza di complicanze. Tuttavia, è consigliabile richiedere sempre un consulto medico prima di decidere se intraprendere o meno questo percorso terapeutico.

Linfodrenaggio costi

Vorresti richiedere un massaggio linfodrenante ma temi che i costi siano troppo alti? Allora cerchiamo di capire insieme quali sono i prezzi medi di questo trattamento! In linea generale, una seduta linfodrenante di un’ora circa ha un costo medio compreso tra i 40 e gli 80 euro. Ovviamente il prezzo può variare a seconda del tipo di struttura e della città in cui viene svolto. Contattando una struttura specializzata vicina a te, potrai avere maggiori informazioni in merito ai trattamenti svolti e ai relativi prezzi!

In conclusione, ti consigliamo di rivolgerti ad un professionista esperto e qualificato che conosca a fondo le tecniche del linfodrenaggio! Solo in questo modo, potrai ottenere i risultati sperati e godere di tutti i benefici derivanti da questa particolare tecnica di massaggio!

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Clicca sulla stella per votare

Media voto 0 / 5. Voti totali: 0

Nessuno ha votato! vota prima di tutti!

Ci dispiace molto che non lo hai trovato utile 🙁

Aiutaci a migliorarlo

Cosa possiamo fare per renderlo più utile?