Sterilizzazione attrezzi estetica

0
(0)

Negli ultimi anni, il numero di persone che frequentano i centri estetici è cresciuto vertiginosamente. Sempre più uomini e donne, infatti, si sottopongono a dei trattamenti estetici o curativi, con l’obiettivo di migliorare il proprio aspetto e il proprio benessere. Se lavori in un centro estetico o in un istituto di bellezza, avrai sicuramente notato che l’igiene è diventato uno dei requisiti più importanti in questo ambito. Un centro estetico serio e rispettabile deve garantire alla clientela il massimo livello di igiene e di sicurezza. Per farlo, tutte le estetiste e le operatrici devono conoscere bene i processi di sterilizzazione degli attrezzi. Se gestisci un centro estetico o lavori come dipendente, è importante che tu acquisisca tutte le informazioni necessarie per eseguire un corretto processo sterilizzazione. Forse ti chiedi come puoi occuparti della sterilizzazione nel modo giusto, e quali sono gli strumenti necessari. Ebbene, grazie a questa pratica guida, scoprirai tutto ciò che devi sapere sulla sterilizzazione attrezzi estetica! Quindi, se desideri tutelare i tuoi clienti e la reputazione del tuo centro estetico, mettiti comoda e scopri tutti i passaggi per eseguire una sterilizzazione perfetta!

Sterilizzazione attrezzi estetica: Perché è importante?

Foto di sterilizzazione attrezzi unghie
Sterilizzatore attrezzi unghie

Se lavori nel mondo dell’estetica, sicuramente conosci già le normative vigenti in questo settore. In parole semplici, ogni estetista è tenuta ad igienizzare tutte le superfici e gli strumenti utilizzati durante i trattamenti svolti. Questa legge permette di tutelare la salute della clientela, dato che la pulizia e i processi di sterilizzazione impediscono la proliferazione di virus e batteri pericolosi.

I rischi di contaminazione e contagio sono molto alti all’interno dei centri estetici. Prima ancora dei clienti, sono le stesse estetiste ad essere maggiormente esposte. È fondamentale dunque attuare un processo di sterilizzazione sicuro e certificato, che metta al riparo i clienti e gli operatori dal rischio di contrarre delle infezioni.

Per prevenire la diffusione di malattie, virus e altre problematiche, tutti gli strumenti utilizzati in questo ambito (ad eccezione di quelli usa e getta) devono essere puliti in modo accurato e sterilizzati. Rispettare tale requisito è fondamentale per preservare la salute dei propri clienti e per rafforzare la loro fiducia. La sterilizzazione, infatti, è un’operazione importante per la reputazione del proprio centro estetico. Un istituto che rispetta tutti i requisiti igienico-sanitari trasmette professionalità, serietà e attenzione al dettaglio.

Hai capito perché è così importante occuparsi della sterilizzazione degli attrezzi? Allora non ti resta che scoprire quali sono i passaggi da seguire, e metterti al lavoro!

Come sterilizzare gli attrezzi per estetica?

Autoclave per sterilizzare gli strumenti
Sterilizzatore attrezzi manicure

Negli ultimi anni, sono stati studiati con attenzione i processi di sterilizzazione, nell’ottica di prevenire qualsiasi tipo di malattia o problematica. Secondo le ultime ricerche, ogni centro estetico dovrebbe disporre di un’autoclave estetica, un’apparecchiatura certificata che sfrutta un particolare processo termico per sterilizzare gli strumenti.

L’autoclave per estetiste è il macchinario di sterilizzazione più sicuro in assoluto. Si tratta di un recipiente a pressione, che, sfruttando le proprietà del vapore bollente, riesce a sterilizzare gli strumenti in modo automatico e completamente sicuro.

Ma quali sono i passaggi da svolgere per effettuare una corretta sterilizzazione? Per effettuare un lavoro preciso, è necessario rispettare alcune procedure. Ecco l’ordine dei passaggi da seguire:

  • Vasca ultrasuoni: immergere gli strumenti utilizzati nella vasca per eseguire la decontaminazione degli strumenti.
  • Lavaggio degli attrezzi: dopo il ciclo nella vasca ad ultrasuoni, occorre sciacquare accuratamente gli strumenti per eliminare tutto il disinfettante.
  • Asciugatura: asciugare accuratamente gli strumenti per evitare che si rovinino e che si formino altri batteri.
  • Confezionamento: inserire gli attrezzi nelle apposite buste sigillanti.
  • Ciclo di sterilizzazione nell’autoclave per estetica: inserire gli strumenti imbustati nell’autoclave e avviare il processo di sterilizzazione, della durata di circa 30 minuti.

Tra i passaggi sopra indicati, l’ultimo è quello più importante in assoluto. Grazie all’utilizzo dell’autoclave infatti, è possibile garantire una sterilizzazione degli attrezzi al 100%. Inoltre, grazie alle buste sigillanti, si possono mantenere gli strumenti sterilizzati fino a 30 giorni.

L’autoclave è un macchinario davvero indispensabile per qualsiasi centro estetico. Leggendo il prossimo paragrafo, scoprirai il perché!

Importanza dell’autoclave sterilizzazione estetica

Come abbiamo visto, le procedure per la sterilizzazione degli strumenti non sono affatto complesse, ma devono essere eseguite con ordine e precisione. Nell’ambito dell’estetica, avere a disposizione un’autoclave è fondamentale per velocizzare i processi di sterilizzazione, e per assicurare alla clientela il massimo livello di igiene e di sicurezza. Quest’apparecchiatura, infatti, permette di sterminare tutti i batteri presenti sugli strumenti, in modo completamente automatico e sicuro al 100%.

Grazie allo sterilizzatore autoclave estetica, potrai svolgere i tuoi trattamenti serenamente, sapendo di aver fatto tutto il possibile per evitare la proliferazione di batteri e malattie pericolose. Oltre a procurarti gli strumenti giusti, ricordati di seguire tutti i passaggi sopraindicati nel ordine corretto. Grazie a queste semplici accortezze, i tuoi clienti si sentiranno al sicuro e si affideranno alle tue cure in totale tranquillità!

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Clicca sulla stella per votare

Media voto 0 / 5. Voti totali: 0

Nessuno ha votato! vota prima di tutti!

Ci dispiace molto che non lo hai trovato utile 🙁

Aiutaci a migliorarlo

Cosa possiamo fare per renderlo più utile?